Antrace in Siberia

10

KAKZAHSTAN – Astana 06/08/2016. Il Kazakistan ha sospeso le importazioni di bovini dalla Russia per i timori collegati ad un’epidemia di antrace scoppiata nel nord-ovest della Siberia.

Il ministero dell’Agricoltura kazako ha detto, riportano KazTag e Kazinform, che le importazioni sono state sospese a partire dal 3 agosto. L’epidemia di antrace nella regione di Yamalo-Nenets ha ucciso un ragazzo di 12 anni, e ha contaminato oltre 20 residenti. L’epidemia, alimentata da un’ondata di calore, ha ucciso più di 2300 renne nei giorni scorsi sempre nella stessa regione a nord est di Mosca, in cui i nomadi indigeni tradizionalmente allevano renne. A giugno, un’epidemia di antrace nelle regioni di Qaraghandy e Est Kazakhstan avevano fatto due vittime.