Shell e Gazprom insieme nel Mare di Barents?

37

Il giacimento di gas Shtokman, una delle più grandi riserve del mondo (4 trilioni di metri cubi) si trova sotto le fredde acque del Mare di Barents.

La capacità di questo giacimento potrebbe soddisfare le esigenze dell’intero pianeta per un intero anno con costo i proibitivi per una singola compagnia o del consorzio che intendesse sfruttarlo. La Shell, comunque, prenderebbe il posto della norvegese Statoil nel progetto. La Statoil possiede il 24 per cento del giacimento, la francese Total il 25 per cento, e Gazprom il restante 51 per cento. Shtokman è situato a 550 km dalle coste russe e da lì si vorrebbe far partire un gasdotto verso l’Europa nel 2016 e iniziare il trasporto di gpl nel 2017. Il consorzio proprietario, nato nel 2008, dovrebbe produrre 23,7 miliardi di metri cubi di gas annui.

Shell e Gazprom sono già partner in Sakhalin 2, l’unico impianto gpl della Federazione russa con una capacità di 11023 tonnellate di gpl annue.