Seul – Pyongyang: 1 – 0

89

COREA DEL SUD – Incheon 05/10/2014. La Corea del Sud ha vinto la medaglia d’oro per il calcio maschile agli Asian Games 2014, battendo i vicini della Corea del Nord, per 1-0 con l’ultimo tiro della partita, in un drammatico finale che è andato ai supplementari.

La partita è rimasta sullo 0-0 per 120 minuti fino a che il numero 15, Rim Changwoo, ha permesso ai tifosi deo sud di scatenarsi in festeggiamenti con un potente tiro al volo dopo una respinta del portiere avversario. La disperazione del Nord era palese: il replay si nota addirittura uno dei difensori che cerca di bloccare la palla con il braccio. Corea del Sud ha dominato
il gioco, bloccando le mire del Nord di emulare la squadra femminile che aveva vinto l’oro il 1 ottobre: la squadra femminile nordcoreana, infatti, ha battuto il Giappone per 3 a 1 nella finale. Anche se la Corea del Nord di rado è stata pericolosa, ha avuto una grande occasione al 74 ° con P. Kwang Ryong che saltando tutta la difesa della Corea del Sud ha colpito la la traversa su calcio d’angolo; la difesa sudcoreana non ha subito un solo gol in tutto il torneo. Si è trattato comunque di una partita molto maschia e vivace soprattuto in final e del primo tempo e in chiusura di partita, ma la partita si è conclusa senza nessun incidente di rilievo. L’allenatore della Corea del Nord, Yun Jong Su ha criticato l’arbitraggio del torneo e ha espresso le sue preoccupazioni prima della finale che il gioco avrebbe dovuto esser controllato meglio dopo un cartellino rosso contestato per il capocannoniere della Corea del Nord, Jong Il Gwan, nella semi-finale contro l’Iraq. Jong, così, non ha potuto giocare contro la Corea del sud. L’atmosfera è stata “elettrica” per tutti i minuti di gioco; l’Iraq si è piazzato al terzo posto, battendo 1-0 la Thailandia nei play-off.
Avendo vinto, la squadra della Corea del Sud non dovrà completare il servizio militare obbligatorio come prevede la legislazione vigente che esenta tutti i vincitori di medaglie d’oro ai Giochi Asiatici e gli eventuali vincitori di medaglie olimpiche.