Belgrado teme ampi flussi di clandestini

20

SERBIA – Belgrado 11/04/2016. Cinque cittadini serbi sono stati arrestati il 8 aprile mentre trasportavano 25 immigrati clandestini.

Ne ha dato notizia il ministero dell’Interno serbo secondo cui gli arrestati sono membri di un giro di trafficanti di esseri umani.
La polizia ha intercettato trafficanti e immigrati, la cui nazionalità non è stata resa nota, sulla strada Paracin-Zajecar nella Serbia orientale, secondo il comunicato ufficiale.
I migranti erano entrati nel paese dalla Bulgaria.
Serbia, Slovenia, Croazia e Macedonia fanno parte della cosiddetta rotta dei Balcani, utilizzata nel 2015 da centinaia di migliaia di profughi del Medio Oriente per raggiungere l’Austria e altri paesi europei.
Anche se la rotta dei Balcani è stata chiusa ai primi di marzo 2016, la chiusura del confine tra Macedonia e Grecia ha spinto le autorità di Belgrado a temere un aumento del numero di rifugiati che cercheranno di entrare in Serbia dalla Bulgaria.