Imam arrestati in Senegal per terrorismo

5

SENEGAL – Dakar 29/10/2015. Due imam sono stati arrestati nelle ultime due settimane in Senegal per aver sostenuto il terrorismo.

Il 9 ottobre, l’imam Ibrahima Seye è stato arrestato a Kolda per aver sostenuto il terrorismo; il 27 ottobre, l’imam Alioune Ndao è stato arrestato dalla gendarmeria senegalese a Kaolack perché sospettato di avere legami con un’organizzazione terroristica. Secondo fonti giudiziarie citate Afrik.com, l’imam Ndao è collegato all’imam Seye e le indagini sarebbero ancora aperte. Le organizzazioni per i diritti umani hanno chiesto garanzie che le persone arrestate siano trattate nel rispetto dei diritti umani. Aboubacry Mbodj, segretario generale dell’Assemblea africana per la Difesa dei Diritti Umani (Raddho) è preoccupato per le condizioni della detenzione dei due imam. Il Senegal non è mai stato teatro di attacchi terroristici; esiste il rischio perché il paese confina con il Mali, regolarmente teatro di attacchi terroristici e il paese è anche impegnato nella lotta contro il terrorismo nella regione del Sahel.