Se gli Usa sono in crisi, il Messico deve guardare all’Asia

44

Il Messico deve incrementare i suoi legami commerciali con l’Asia, specie se l’economia Usa non migliora, questo è in estrema sintesi il senso dell’intervista pubblicata su El Financiero, quotidiano economico messicano, con il nuovo presiedente messicano, Pena Lieto.

Secondo il neopresidente messicano, il Paese, seconda economia americana, deve ridurre la sua dipendenza dall’economia statunitense, verso la quale esporta l’80 per cento dei suoi prodotti. «Dobbiasmno approfittare della vicinanza geografica con gli Usa ma se la situazione lì non migliorasse, il Messico è obbligato a cercare altri mercati per rafforzare la crescita» ha detto il presoidnete «L’Asia è la regione con migliaia di consumatori e in cui il mercato e la spesa si sono rafforzate. Si tratta di una presenza per la presenza messicana», ha poi aggiunto. 

La Cina è il terzo Paese per l’export messicano, dopo Usa e Canada. La bilancia commerciale tra i due pende a favore del gigante cinese che frinisce al Messico il 15 per cento delle sue importazioni.