Scudo dell’Eufrate strappa quartieri ISIS ad al Bab

99

I canali social di Daesh hanno fatto il punto sul sistema finanziario dello “Stato”, postando on line un documento di 5 pagine in cui si spiegano i capi saldi per Daesh dell’economia. Documento, secondo le intenzioni di chi lo pubblica, volto a contestare il sistema “capitalistico” occidentale. Molto rilievo ha avuto, sempre nella twittersfera ISIS, il dato che gli attuali droni di ISIS hanno un raggio di morte di 8 metri contro i 5 dei precedenti e 20 metri per ferire chi è nei paraggi al posto dei 15 precedenti.

Poco flusso di notizie social su Mosul ovest. Nel frattempo le PMU hanno detto di aver iniziato la sesta fase della battaglia di Mosul. Partita anche la controffensiva irachena a Tal Afar contro Daesh. Che comunque ha fatto sentire il suono delle auto bombe nella zona a sud di Mosul ferendo e uccidendo soldati sciiti che sono di istanza nella zona. Dal 22 febbraio ufficialmente, fonte Pentagono, ci sono soldati americani sul suolo iracheno. A cui si sono unite le forze speciali polacche del GROM e quelle britanniche. I francesi erano già in teatro. Alla fine Daesh ha raggiunto il suo obiettivo, tanto dichiarato nei suoi video del 2015: «Americani, tornerete in Iraq». Video di minaccia contro gli USA e l’Occidente.

Daesh ha colpito anche nell’Anbar. A Ramadi due IED a Albu Alwan, Albu Faraj hanno ucciso 5 soldati e ne hanno feriti altri 8. A Nukhayb, Daesh, ha giustiziato, con taglio della testa, un tenente iracheno: Baker Abbas al-Samaraai. Droni Daesh non solo in funzione a Mosul, zona sud ovest, ma anche a Haditha. A Ginevra si sono aperti i dialoghi di pace per la Siria con anche i rappresentanti dei ribelli siriani mentre in teatro si combatte: contro ISIS, contro YPG e contro Assad. E partendo subito dalla questione turco/FSA-curda si apprende che è fallito il tentativo YPG di prendere la zona a nord di Azaz, quella per intenderci, più vicino al confine con la Turchia e ancora oggi l’artiglieria turca ha attaccato Tell Rifat zona a sud di Azaz. Se i turchi riescono a prendere Azaz avranno la seconda città turca in territorio siriano dopo Jarablus. Molto incandescente anche il resto della provincia di Aleppo. Thair al Sham oggi ha respinto un attacco di Assad uccidendo molti dei suoi uomini nella zona ovest. In località Suq Al-Jibs. Assad comunque controlla la maggior parte dell’area ovest. Intensi gli scontri al Bab, per la prima volta FSA e alleati turchi sono riusciti ad entrare in città. La zona di maggior conflitto è stata quella del palazzo del tribunale, dove FSA ha perso il controllo di numerosi palazzi e due rotonde stradali a Awaqf, dove si trova anche l’ufficio postale e il centro culturale. E ancora presi da FSA molti palazzi a est di Sheikh Aqil Hill. ISIS invece dopo aspri confronti si è ripresa lo sport center perso ieri. ISIS ha messo una autobomba a Zam Zam. Le forze dello Scudo dell’Eufrate (FSA e turchi) sostengono di avere il controllo del 70% circa della città ma gli analisti del fenomeno, in rete, affermano che hanno meno del 50% del controllo della città. Daesh ha detto che farà di al Bab un’altra Kobane, ciò significa che non appena FSA avrà preso altri quartieri scatenerà una serie di attentati suicida per uccidere quanti più uomini possibile. Due gli attentati di ISIS a nord di Tabqa – Raqqa nel villaggio di Suwaydiyyah e Kabirah. Nel frattempo SDF ha raggiunto il fiume Eufrate a Raqqa.

Anche a Daraa gli scontri sono feroci, oggi ribelli hanno provato un contrattacco contro ISIS, in tutta risposta ISIS ha postato un comunicato in cui ha ucciso 110 uomini FSA. I morti a Daraa sarebbero 104 di cui 28 non identificati. Milizie appoggiate dagli USA entrano a Deir Ez Zor mentre i soldati di Assad riconquistano Tall Alloush. ISIS ha chiuso la città di Albu Kamal e vi si è barricata. Il dato è allarmante perché secondo fonti stampa locali  si indica la città siriana di Albu Kamal come la città in cui si rifugiavano gli iracheni in fuga da Mosul.

Redazione

DAESH MATRIX è il secondo volume dedicato al fenomeno dello Stato Islamico.

È possibile acquistare il libro su Tabook.it