Le nuove sfide dello Sco

48

KYRGHIZSTAN – Cholpon 16/7/13. L’incontro dei ministri degli esteri della Shanghai Cooperation Organization (Sco), si è conclusa il 14 luglio, impegnandosi a espandere il coordinamento e la cooperazione all’interno del quadro regionale dell’organizzazione.

In una dichiarazione congiunta i ministri degli esteri partecipanti hanno rilevato che i membri Sco condividono simili posizioni sulle principali questioni globali e regionali, fatto ritenuto utile allo sviluppo della loro partnership.

Nel contesto attuale, il compito primario dello Sco è agire all’unisono per affrontare efficacemente le minacce e le sfide globali per garantire uno sviluppo socioeconomico sostenibile dei paesi Sco.

Terreno comune e impegno nel quadro della sicurezza dello Sco è combattere il terrorismo, l’estremismo e il separatismo, la criminalità transnazionale, il traffico di droga, il contrabbando di armi e munizioni.

Durante l’incontro, si è anche discusso della situazione in Asia occidentale e Nord Africa, e hanno riaffermato il loro sostegno per l’utilizzo di norme internazionali universalmente riconosciute come base per raggiungere la pace regionale, la stabilità, la prosperità e il progresso.

L’incontro ha visto la partecipazione del vice ministro kazako degli Esteri Kairat Sarybay, il ministro cinese degli Esteri Wang Yi, il ministro degli Esteri del Kirghizistan Erlan Abdyldaev, il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, quello del Tagikistan Hamrokhon Zarifi, e il ministro degli Esteri uzbeko  Abdulaziz Kamilov dell’Uzbekistan.