Samsung risarcirà l’indotto

27

di Anna Lotti  COREA DEL SUD – Seul 20/10/2016 – Samsung Electronics compenserà i propri fornitori in diversi paesi per il blocco della produzione del Galaxy Note 7. In un comunicato della società ripreso da Yonhap, l’azienda sudcoreana valuterà le scorte delle sue aziende associate in tutto il mondo e deciderà sul compenso da pagare alle circa 70 aziende dell’indotto.

Il totale della compensazione potrebbe ammontare a circa 266 milioni di dollari, secondo le stime riportate dall’agenzia sudcoreana.
Il fiasco del Note 7 potrebbe causare perdite di circa 5,4 miliardi di dollari all’azienda tra luglio 2016 e marzo 2017, secondo le stime della stessa società.