Mosca blocca 304 spie

63

RUSSIA – Mosca 07/04/2014. Nel 2013, i servizi segreti russi hanno fermato 46 funzionari stranieri e 258 agenti che tentavano di spiare nel paese, ha annunciato il presidente russo Vladimir Putin il 7 aprile.

«L’anno scorso gli sforzi dei servizi di sicurezza hanno contribuito a frenare l’attività di 46 funzionari e 258 agenti di intelligence straniere», ha detto Putin in un discorso al Servizio di Sicurezza Federale (Fsb).
Putin ha chiesto un maggiore controllo per mettere in sicurezza le risorse nazionali di informazione, telecomunicazioni e banche dati, contenenti segreti di Stato. Sempre nel 2013, ha poi aggiunto, sono stati sventati oltre 9 milioni di attacchi a siti web del governo russo.
«Dobbiamo essere preparati al fatto che simili tentativi di entrare nel nostro spazio dell’informazione in rete continueranno», ha poi detto Putin .
Una serie di cyber- attacchi coordinati, a metà marzo, hanno interrotto i servizi di diversi siti governativi russi, tra cui quelli dell’amministrazione presidenziale russa , la Banca centrale e il ministero degli Affari Esteri . Gli attacchi degli hacker arrivarono durante le tensioni con l’Ucraina per via della Crimea.