Rutskoi candidato a Kursk

12

RUSSIA – Mosca 25/07/2016. Aleksandr Rutskoi, l’ex vice presidente della Russia che nel 1993 cercò strappare il potere a Boris Eltsin, è un candidato alle elezioni di settembre per la Duma di Stato.

L’agenzia Tass riprova che Rutskoi è stato registrato come candidato nel distretto n° 110, nella regione di Kursk; gli è stata negata la registrazione simultanea perché gli mancava il numero richiesto di firme. La Tass riporta che a Kursk le autorità elettorali anche negato la possibilità di partecipare al partito Patrioty Rossii, di cui è membro Rutskoi, e al partito comunisti della Russia, sempre perché privi del numero di firme necessarie. Rutskoi, già pilota sovietico in Afghanistan, divenne vice presidente della Russia nel luglio 1991, poco prima del crollo dell’Unione Sovietica e rimase in quella posizione fino al 1993 quando cercò di effettuare un golpe per rimuovere Eltsin. Rutskoi e presidente del Parlamento Ruslan Khasbulatov occuparono brevemente il palazzo del parlamento a fine settembre-inizio ottobre 1993 e una fazione ribelle del Soviet supremo lo nominò presidente. Le truppe fedeli a Eltsin presero d’assalto il palazzo del parlamento e posero agli arresti Rutskoi e Khasbulatov. Rutskoi è stato amnistiato nel febbraio 1994; è stato governatore di Kursk nel periodo 1996 – 2000.