RUSSIA. Putin spera nella cooperazione USA per l’Ucraina

77

La Russia spera che gli Stati Uniti intraprendano la strada della cooperazione per risolvere il conflitto in Ucraina, ha detto il presidente russo Vladimir Putin in occasione del Forum Internazionale Artico che si è svolto ad Arkhangelsk il 29 e i 30 marzo scorsi.

«Prendiamo il caso dell’Ucraina. In alcuni stati, e in altri luoghi, c’è una diffusa opinione secondo cui peggio vanno le relazioni tra Ucraina e Russia, meglio sarà per altri stati, perché così si indebolisce la Russia, non si da seguito a nessun processo di integrazione che rafforzerebbe la Russia, inclusa nella sfera economica», afferma Putin ripreso da Ria Novosti.

Secondo il presidente russo, è un errore pensare che la non partecipazione della Russia nella soluzione dei problemi internazionali possa essere redditizia: «È meglio per la Russia raccoglie dei vantaggi immediati  nei suoi rapporti transfrontalieri con i suoi vicini e non interessarsi delle questioni internazionali, come Siria, Medio Oriente e altri, dicono alcuni.

E questo, inoltre aggiungono, è un dato redditizio. Si tratta di un errore, non è utile a nessuno questa posizione, perché se ci proviamo in qualche modo, riusciamo a smussare i punti più pericolosi, a scoraggiare i conflitti regionali, che potrebbero portare a un disastro globale, a un conflitto globale; è necessario al contrario cercare di risolvere i conflitti», ha detto Putin.

«Mi auguro che i nostri partner americani, intendano intraprendere un cammino di cooperazione e, ancora una volta, prima si potranno risolvere questi problemi, meglio sarà» ha detto Putin.

Gli risposto a distanza il segretario Generale della Nato, Jens Stoltenberg, secondo cui la posizione della Nato e della Russia sulla situazione in Ucraina sono fondamentalmente in contrasto; poi, per quanto riguarda la situazione della sicurezza nel paese, Stoltenberg l’ha definita profondamente preoccupante.

«Continuano a esserci chiare differenze nelle posizioni degli Alleati e della Russia sulla crisi in Ucraina»ha detto Stoltenberg dopo una riunione del Consiglio Nato – Russia».

Il Segretario ha poi osservato che «la situazione della sicurezza rimane una questione di profonda preoccupazione, le violazioni del cessate il fuoco in Ucraina orientale, hanno raggiunto livelli record».

Anna Lotti