“Lotteremo per i nostri interessi on line”

51

RUSSIA- Mosca 27/04/2014. Il presidente Vladimir Putin ha definito Internet un progetto della Cia e si è impegnato a tutelare gli interessi online della Russia.

Il Cremlino è deciso ad esercitare un maggiore controllo su Internet, che gli attivisti dell’opposizione, vistesi sbarrate le porte della televisione nazionale, hanno usato per promuovere le loro idee e organizzare proteste.
Il parlamento della Russia la scorsa settimana ha approvato una legge che impone ai siti di social media per avere i propri server in Russia e salvare tutte le informazioni sugli utenti russi per almeno un anno e mezzo. Inoltre, a quanto pare anche VKontakte, il Facebook russo, sarebb nelle mani di uomini d’affari vicini a Putin. Parlando il 24 aprile in un forum multimediale a San Pietroburgo, Putin ha detto che Internet era in origine un «progetto della Cia» e «si sta ancora sviluppando come tale».
Per resistere a questa influenza, ha detto Putin, la Russia ha bisogno di «lottare per i propri interessi on-line».

© RIPRODUZIONE RISERVATA