RUSSIA. Putin e Xi: “Il THAAD non serve contro Pyongyang”

220

Il presidente cinese Xi Jinping, durante la sua visita in Russia prima del G20 di Amburgo, ha sottolineato il grave pericolo che il sistema anti-missile americano in Corea del Sud pone sia per gli interessi cinesi sia per quelli russi.

La Cina ha ripetutamente dichiarato la sua opposizione al dispiegamento del sistema anti-missilistico Thaad degli Stati Uniti e ha chiesto che il suo dispiegamento venisse interrotto e che i missili già installati fossero  rimossi, riporta Channel News Asia.

Pechino dice che il potente radar del sistema Thaad può entrare in profondità nel suo territorio, minando la sua sicurezza e l’equilibrio regionale, senza fare nulla per fermare la Corea del Nord nella sua corsa agli armamenti nucleari e missilistici.

«Il dispiegamento statunitense del sistema anti-missile in Corea del Sud danneggia gravemente gli interessi strategici di sicurezza della Cina, della Russia e di altri paesi della regione», ha dichiarato Xi.

Stati Uniti e Corea del Sud affermano che il Thaad è finalizzato esclusivamente alla difesa di Seul dalla Corea del Nord.

Cina e Russia hanno mantenuto strette relazioni e coordinamento sulla questione e hanno sempre avuto opinioni molto simili, ha detto Xi in un’intervista con i media russi.

«Pechino e Mosca sono fermamente contrari alla diffusione del Thaad e suggeriscono seriamente che i paesi coinvolti fermino e annullino la sua installazione», ha detto Xi ripreso da Xinhua.

La Cina e la Russia presenteranno tutte le “misure necessarie”, insieme o indipendentemente, per proteggere i propri interessi, ha detto Xi, prosegue Xinhua.

Il presidente cinese ha anche detto che la Cina e la Russia dovrebbero collaborare per rafforzare gli scambi e aumentare investimenti e cooperazione finanziaria.

Xi è a Mosca per una visita di stato prima di andare in Germania per partecipare al vertice del G20. Va ricordato che le relazioni tra la Cina e la Corea del Sud sono state sfilacciate dalla questione del Thaad; Pechino e Seul hanno abbassato i toni del confronto da quando Moon Jae-in è entrato in carica a maggio.

Tommaso dal Passo