RUSSIA. Progetto comune con Riyadh per più di 10 miliardi di dollari

92

Il fondo sovrano russo Rdif ha dichiarato il 12 febbraio che società russe e saudite hanno discusso di possibili progetti comuni e di potenziali investimenti per un valore di oltre 10 miliardi di dollari.

Le discussioni si sono svolte in Arabia Saudita, mentre la Russia e l’Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio hanno discusso di un’ulteriore cooperazione sul mercato globale del petrolio, riporta Reuters

L’Arabia Saudita, de facto leader dell’Opec, ha cercato di persuadere la Russia ad unirsi a tagli più incisivi della produzione di petrolio. Mosca ha detto che rivelerà la sua posizione su questa proposta nei prossimi giorni. I rappresentanti degli affari sauditi visiteranno Mosca in primavera e continueranno i loro colloqui con le aziende russe, ha detto la Rdif.

Il Fondo russo per gli investimenti diretti, Rdif, fondo sovrano russo, ha aperto il suo primo ufficio all’estero in Arabia Saudita, alla fine del 2019. L’apertura si inserisce nel contesto di un approfondimento dei legami commerciali tra i due Paesi, che hanno già istituito il Fondo di Investimento Russo-Saudita, la Piattaforma per gli Investimenti Energetici Russo-Saudita e la Piattaforma Russo-Saudita per gli investimenti nel settore tecnologico da un miliardo di dollari.

Finora sono stati approvati progetti comuni con un investimento complessivo di oltre 2,5 miliardi di dollari in vari settori dell’economia.

Rdif da canto suo spera in maggiori investimenti dell’Arabia Saudita in progetti russi, come aveva dichiarato alla Tass il presidente del Rdif Kirill Dmitriev alla fine del 2019, durante il vertice del G20 a Buenos Aires.

«Per quanto riguarda la cooperazione con l’Arabia Saudita, domani avremo un importante incontro in cui discuteremo non solo delle questioni energetiche, ma anche dell’aumento degli investimenti dell’Arabia Saudita in Russia. L’Arabia Saudita ha già investito oltre 2 miliardi di dollari in Russia, e abbiamo intenzione di aumentare gli investimenti ancora di più», aveva detto detto Dmitriev.

Graziella Giangiulio