Sconto di pena per il Tycoon

34

RUSSIA – Mosca 06/08/2013. L’Alta corte russa ha ridotto la pena all’ex tycoon russo e ex proprietario del gigante Yukos, Mikhail Khodorkovsky.

La condanna del magnate terminerà ora nell’agosto 2014, così come quella del suo socio Platon Lebedev che terminerà nel maggio 2014. La difesa dei due magnati ha già detto che si appellerà ancora per ottenere il rilascio immediato. Lebedev ha già trascorso dieci anni in prigione, mentre Khodorkovsky ne ha scontato nove, riporta l’agenzia Rapsi. 

I due tycoon erano stati condannati per evasione fiscale nel 2004 e poi in un nuovo procedimento, nel 2010, a 14 anni di detenzione. Nel dicembre 2012, la pena era stata ridotta a 11 anni. Khodorkovsky è intervenuto nel dibattimento via web dalla prigione in cui è detenuto nella Karelia e ha chiesto ai giudici di annullare un verdetto che considerato ingiusto e illegittimo. La difesa dei due tycoon ha sempre detto che i due erano stati condannati viste le loro ambizioni politiche che cozzavano con quelle del Cremlino. Nel giugno 2013, la Corte di Giustizia europea ha sentenziato che le accuse del 2004 erano sì legittime e giuste ma che i diritti dei due imputati erano stati violati prima e dopo la sentenza poiché i due magnati sono stati assegnati a prigioni assai distanti dalla residenza della loro difesa.