Missione OSCE armata nell’est Ucraina

9

RUSSIA – Mosca 06/06/0216- Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha detto che Mosca è pronta ad accettare che gli osservatori internazionali in Ucraina orientale siano armati.

L’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa ha detto di voler inviare una missione di polizia armata in Ucraina orientale, al fine di garantire che le elezioni locali possono avere luogo in un ambiente sicuro. L’Accordo di Minsk del 2015 Minsk sulla risoluzione del conflitto nella regione tra i separatisti filtrassi e le forze ucraine prevede che si tengano elezioni politiche nella regione. In un’intervista alla tv russa di Stato il 4 giugno, Lavrov ha detto che la Russia è d’accordo sia sulla presenza di osservatori dell’Osce lungo la linea di conflitto e nei siti di stoccaggio delle armi; che sul «diritto che questa missione sia dotata di armi personali e (…) pistole per l’auto-difesa».