RUSSIA. Oltre 4000 i mujahidin ISIS dall’ex URSS

50

In Siria, c’è un gran numero di combattenti provenienti dalla Russia e dalle ex repubbliche sovietiche, ha detto il presidente russo Vladimir Putin in un incontro con ufficiali della Flotta del Nord.

«Secondo i nostri dati preliminari, il conto di questi combattenti va fatto usando le migliaia. Da qualche parte, in base ai dati del Gru, del Fsb, ci sono fino a quattromila russi e cinquemila combattenti da paesi dell’ex Unione Sovietica», ha detto il presidente russo, riporta Ria Novosti.
«Dato il fatto che abbiamo un regime senza visti tra i paesi, si capisce quanto sia grande per noi il pericolo che si annida in questo focolaio del terrorismo che è la Siria; partecipare a missioni di combattimento lontano dai propri confini (nella foto un bombardamento russo su obiettivi Daesh), significa contribuire direttamente a garantire la sicurezza russa» ha detto Putin ha detto ai militari.

Putin ha sottolineato che i militari russi hanno causato danni significativi ai terroristi in Siria, e questo fatto ha contribuito ai risultati positivi degli sforzi di tutti i paesi che partecipano alla lotta contro il terrorismo internazionale e ha creato le condizioni per il proseguimento dei colloqui di pace tra il governo siriano e l’opposizione armata.

In Centro Asia, infatti, da anni è alta la tensione per quanto sta accadendo in Siria e in Iraq. A preoccupare i Paesi CIS è soprattuto il rientro di questi combattenti e come fermare l’ondata di arruolamenti che sembra diffusa nei rispettivi paesi.

Secondo l’International Crisis Group, inoltre, ci sarebbero oltre 4.000 cittadini provenienti da tutti i cinque paesi dell’Asia centrale ex sovietica: Kirghizistan, Uzbekistan, Turkmenistan, Kazakistan, e Tagikistan nelle fila di Daesh.

Come si ricorderà, il russo è una delle 15 lingue ufficiali del Califfato in cui vengono diffuse notizie, radio-giornali e comunicati dello Stato Islamico. La stessa rete social dello Stato Islamico ha una forte componente in lingua russa.

Anna Lotti