RUSSIA. Nel 2035 ci sarà la base lunare russa

75

La prima missione lunare russa con equipaggio dovrebbe atterrare sulla Luna nel 2031, secondo un documento preparato dal Russian Central Research Institute of Machine Building.

Secondo quanto riprota Sputnik: «Lo scopo della missione è portare l’equipaggio sulla Luna», per il 2031, aggiungendo che i membri dell’equipaggio svolgeranno compiti legati alle «attività dei cosmonauti sulla Luna» e svolgeranno i compiti stabiliti dall’Accademia Russa delle Scienze. 

Secondo il documento, un pesante rover lunare in grado di trasportare cosmonauti, così come una seconda spedizione con equipaggio, dovrebbero essere portati sul satellite terrestre entro il 2032. Il secondo equipaggio sarà incaricato di testare i veicoli progettati per viaggiare sulla superficie della Luna. Nel 2033, i cosmonauti russi dovrebbero essere in grado di intraprendere viaggi a lunga distanza sul rover lunare per condurre ricerche scientifiche e testare sistemi robotici.

La costruzione della prima base lunare russa dovrebbe iniziare nel 2034 e continuare nel 2035, dice il documento. Già nell’Urss esisteva il piano per la costruzione della base lunare di Zvezda stella in russo. La Dlb Lunar Base era un piano sovietico, progettato dal 1962 al 1974 per costruire una base lunare con equipaggio. La base lunare di Zvezda è stata poi cancellata con il resto dei programmi lunari con equipaggio sovietico. 

Il modulo abitativo principale della base sarebbe stato portato per primo sulla Luna e poi via via tutti gli altri moduli. L’energia per la base sarebbe stata fornita da batterie atomiche e da un reattore nucleare. Il progetto fu chiamato DLB Lunar Base nelle specifiche tecniche e Zvezda nei documenti governativi. Ufficiosamente, il progetto fu chiamato Barmingrad dai suoi progettisti, dal nome del capo progettista.

Il progetto Zvezda non era un programma separato ma faceva parte del programma di spedizione lunare sovietico per gli anni Settanta. I primi atterraggi con cosmonauti avrebbero dovuto essere effettuati con il modulo di atterraggio LK Moon della navicella spaziale L3.

Il progetto base è stato portato avanti fino al 1971. Tutti i programmi lunari sovietici con equipaggio, compresa la base lunare Zvezda, erano stati classificati come top secret e sono stati pubblicati solo nell’epoca della Glasnost, negli anni Novanta del Novecento.

Anna Lotti