Grandi manovre a Kalinigrad

64

RUSSIA – Kalinigrad 19/09/2014. La Flotta russa del Baltico sta conducendo esercitazioni tattiche per le sue forze di difesa costiera nell’Oblast di Kaliningrad.

Alle manovre, iniziate il 19 settembre, partecipano più di 1.000 soldati di fanteria motorizzata e fanti di marina, più di 250 uomini e attrezzature delle unità speciali.
Come riporta il servizio stampa della Flotta del Baltico, le manovre prevedono «marcie di pattuglia dai luoghi di schieramento permanente, simulazione di azioni in difesa e offesa, il miglioramento delle competenze nell’usare armi ed equipaggiamenti moderni, spostandoli su un campo di battaglia realistico e infine la creazione di fortificazioni».
Le truppe sono state attivate il 16 settembre con esercitazioni motorizzate e operazioni offensive e difensive in risposta a simulati attacchi aerei e di artiglieria con il conseguente e precedente disturbo delle trasmissioni e dei dispositivi elettronici.
Sono stati utilizzati veicoli e attrezzature come i BMP-2, veicoli da combattimento di fanteria, BTR-82A, mezzi da trasporto truppa, carri armatiT-72, obici d’artiglieria semoventi Akatsiya, Gvozdika e Nona, sistemi di artiglieria contraerea Shilka, sistemi missilistici Grad e apparecchiature di comunicazione di quinta generazione.
Nella fase finale dell’esercitazione, fase a fuoco vivo, verranno usate armi personali, lanciagranate, carri armati e veicoli da combattimento contro bersagli che simulano mezzi, anche cingolati, e uomini dell’ipotetico aggressore.
Significativa è la location dell’esercitazione: Kalinigrad è l’antica città prussiana di Koenigsberg, exclave russa incuneata tra Polonia e Lituania, all’interno dell’area Nato, importante porto del Mar Baltico, dalla grande importanza strategica.