Nuova base russa in Kyrghizstan

73

La Russia e il Kyrghizstan hanno firmato una serie di acc ordì strategici, tra di essi spicca quello sul mantenimento di una base militare russa nello Stato centro asiatico.

L’accordo sulla base, della durata di 15 anni, entrerà in vigore nel 2017 con un’estensione possibile di 5 anni. Non è stato dichiarato “l’affitto” che la Federazione russa dovrà pagare allo stato kirghizo, dopo  le dispute agli inizi di quest’anno relative proprio agli affitti per le 4 basi già presente nel Paese. Bishkek ha già fatto sapere che chiuderà la base di Kansk, utilizzata dagli Usa per la missione afgana, quando le forze statunitensi lasceranno il Paese; Mosca ha già fatto sapere di essere interessata a sviluppare l’aeroporto di Manas a partire dal 2014.

I due attori hanno inoltre firmato un accordo per ridurre il debito kirghizo nei confronti della Russia: su 489 milioni di dollari, bel 189 verranno cancellati mentre 300 verrano cancellati in due tranche nell’arco di dieci anni., a partire dal 2016. Mosca e e Byshkek hanno firmnato un accordo usdllo sviluppo della diga di Verkhnye-Narynsky e sylal centrale idroelettrica di Kambaratinsky. Quando sarà operativa, la centrale avrà una potenza di 5 miliardi di kwh all’anno, soddisfacendo ampiamente la richiesta energetica del Paese.