Antey-2500 per Teheran

10

RUSSIA – Mosca 22/06/2015. Secondo l’agenzia Sputnik, Russia e Iran firmeranno un accordo per la consegna di nuovi sistemi missilistici anti-balistici Antey-2500 non appena termineranno le trattative tra Teheran e Mosca sulla mancata consegna dei sistemi S-300.

I negoziati in corso i starebbero muovendo nella direzione giusta, ha detto all’agenzia russa il primo vice ministro iraniano degli Esteri Morteza Sarmadi: «Abbiamo discusso delle modifiche del contratto, dei nuovi prezzi e discusso il ritiro causa», ha detto il diplomatico di Teheran.
A bocce ferme, Mosca e Teheran firmeranno un accordo per la fornitura di del più grande sistema della classe S-300: l’Antey-2500, riporta invece il quotidiano russo Kommersant. Rosoboronexport non ha voluto commentare le indiscrezioni di stampa.
Va ricordato che nel 2007, Russia e Iran firmarono un accordo deo valore di 800 milioni di dollari per la fornitura di sistemi missilistici superficie-aria S-300 PMU-1. Il contratto non andò a buon fine per l’embargo Onu sull’Iran imposto nel 2010; Mosca ha restituito il pagamento anticipato di 167 milioni di dollari e reimpiegato i sistemi missilistici destinati per l’Iran, prosegue il giornale russo.
La Repubblica islamica presentò una richiesta di risarcimento danno di 4 miliardi di dollari contro Rosoboronexport alla Corte di conciliazione e di arbitrato Osce a Ginevra. Nel febbraio 2015, la Russia si è offerta di fornire sistemi Antey-2500 invece di S-300 PMU-1 in quanto non coperti dall’embargo. Dopo gli accordi sul nucleare iraniano, Putin aveva annullato la decisione di Medvedev di revoca del divieto sulle consegne degli S-300. Riporta l’agenzia Sputnik che a metà giugno la Russia e l’Iran fossero in trattative sulla fornitura di S-300.
L’Iran insiste sulla consegna prima di lasciare le vie legali, una posizione inaccettabile per Mosca, riporta il Kommersant.
Inoltre, a differenza dell’Antey-2500, gli S-300PMU-1 non sono più in produzione e Mosca ha già informato del fatto Teheran; in più le autorità iraniane avrebbero dato un assenso preventivo alla consegna degli Antey-2500s. Se le consegna avvenisse, la Repubblica islamica diventerebbe il paese terzo a ricevere questi sistemi: nel 2013, due batterie sono arrivate in Venezuela (modello S-300VM); nel 2014, la Russia ha firmato un contratto con l’Egitto per la fornitura di due batterie prevista per il 2016.