Accordi oil & gas indorussi allo SPIEF 2016

8

RUSSIA – Mosca 15/06/2016. Il ministro del petrolio indiano guiderà la delegazione indiana allo Spief, per spingere gli acquisti delle compagnie russe.

Un comunicato, diffuso dal ministero, recita: «Il ministro di Stato per il petrolio e gas naturale, Dharmendra Pradhan sarà in visita a san Pietroburgo, Russia, il 16 e 17 giugno 2016, per rappresentare l’India al St Petersburg International Economic Forum (Spie)», riporta Sputnik. Pradhan incontrerà il suo omologo russo Alexander Novak e gli amministratori delegati di Rosneft, Gazprom, Gazpromneft, Lukoil e Novatek. La visita del ministro è finalizzata ad approfondire il già esistente buon rapporto nel settore oil & gas tra i due paesi.
L’India è entusiasta dell’idea che le aziende indiane e russe lavorino insieme per creare opportunità “win-win” per entrambi.
L’India, inoltre, vorrebbe che società russe investano in India in settori come raffinerie e gasdotti.
La visita di Pradhan può spingere avanti la proposta di Ongc Videsh Ltd per l’acquisizione del 11% nel settore oil & gas di Vankorneft, gruppo Rosneft. L’India vorrebbe un prezzo più basso per la quota proposta rispetto all’acquisizione del 15% nello stesso campo del 2015.
Spief è un forum annuale internazionale dedicato alle questioni economiche e commerciali. Durante la visita del primo ministro Narendra Modi a Mosca nel dicembre 2015, entrambi i paesi hanno concordato di rafforzare ulteriormente la cooperazione nel settore del petrolio e del gas. In questo modo è stato completato l’iter per Ongc Videsh Ltd e Rosneft per l’acquisizione del 15% del capitale di Vankorneft, controllata di Rosneft.