RUSSIA. Gli Asteroidi di Mosca minacciano l’Europa. NATO in allerta

224

La Russia avrebbe schierato missili Iskander dotati di capacità nucleari nella regione di Kaliningrad, regione che confina con Polonia e Lituania. Si tratterebbe di un’apparente mossa per contrastare la presenza militare statunitense nella regione, riporta Ria Novosti.

Il presidente della commissione difesa della Duma, Vladimir Shamanov, ha detto che i sistemi missilistici Iskander erano stati inviati a Kaliningrad, ma non ha detto quanti o per quanto tempo.

«Sì, sono stati schierati (…) Le infrastrutture militari straniere rientrano automaticamente nell’elenco delle priorità per quanto riguarda i bersagli», ha detto Shamanov. La Russia ha in precedenza dispiegato missili Iskander nella sua enclave baltica su base temporanea per delle esercitazioni e in risposta al dispiegamento militare degli Stati Uniti nei pressi del confine occidentale. L’Iskander (Asteroide), sistema mobile di missili balistici denominato SS-26 “Stone” dalla Nato, ha una portata operativa fino a 500 chilometri e può trasportare testate convenzionali o nucleari.

La Presidente lituana Dalia Grybauskaite ha affermato che i missili erano stati dispiegati permanentemente e ha accusato Mosca di rappresentare un pericolo per “metà” delle capitali europee; le ha fatto eco il ministro della Difesa lituana,  Raimundas Karoblis, secondo cui il dispiegamento mette a rischio mezza Europa. La Nato è in allerta. 

La Russia teme l’espansione della Nato alle porte di casa, dove l’Alleanza ha dispiegato circa 4.000 soldati, tra cui quattro gruppi tattici, in Estonia, Lituania, Lettonia e Polonia. Per questo, la Russia ha tenuto diverse esercitazioni militari per mantenere il passo con i paesi della Nato che hanno considerato le sue esercitazioni come segnali della postura aggressiva e non difensiva di Mosca.

Il Cremlino definisce la presenza militare della Nato alle sue porte una minaccia per la sua sicurezza nazionale e accusa l’Alleanza di creare uno stato di tensione per giustificare l’incremento del bilancio della Difesa da parte dei suoi Stati membri.

Sputnik, il 6 febbraio, riporta che: «Alla fine di gennaio, in Ossezia del Nord e nella regione di Kaliningrad è stata completata la costruzione di aree di stazionamento per sistemi missilistici Iskander-M».

Anna Lotti