Giappone: flotta cinese all’orizzonte

55

GIAPPONE – Tokyo 16/7/13. Una flotta navale cinese è comparsa il 14 luglio  nello stretto internazionale tra il nord del Giappone e l’estremo oriente della Russia, a riferirlo è il ministero della Difesa giapponese.

Due cacciatorpediniere lancia missili, due fregate e una nave di approvvigionamento sono passate attraverso lo Stretto tra il Mar del Giappone e il Mare di Okhotsk, ha precisato il ministero.

Il canale, noto anche come La Perouse, separa l’isola russa di Sakhalin e l’isola settentrionale giapponese di Hokkaido.

Le cinque navi stavano partecipando alle esercitazioni navali congiunte con la Russia iniziate il 5 luglio (e terminate il 12) al largo di Vladivostok.

Altre due navi militari cinesi che hanno preso parte alle manovre sono stati avvistate in movimento nel Mar Cinese Orientale sempre il 14 luglio.

Lo scopo del passaggio della flotta cinese attraverso lo stretto non è noto, ha comunicato l’agenzia di stampa Kyodo.

Nella stessa giornata, una flotta di 16 navi militari russe è stato vista muoversi attraverso lo Stretto nel Mare di Okhotsk, ha riferito la Difesa nipponica. Il Capo di Stato maggiore dell’esercito cinese, generale Fang Fenghui, in precedenza aveva detto che le esercitazioni congiunte non erano state programmate «contro terzi», come riportava l’agenzia di stampa ufficiale cinese, Xinhua.