Mosca rilancia l’economia senza regole bancarie nuove

8

RUSSIA – Mosca 02/02/2016. Stimolare la crescita economica attraverso una regolamentazione bancaria sarebbe sbagliato, per primo vice Governatore della Banca di Russia Alexey Simanovskiy.

La Banca centrale russa quindi non intende rilanciare l’economia attraverso regolamenti bancari: «Credo che abbiamo lavorato abbastanza bene nel 2015 in materia di sfide regolamentari. Quali sono i compiti di quest’anno? Il primo compito è quello di evitare di cedere alla tentazione di stimolare la crescita economica attraverso nuove regole bancarie», ha detto Simanovskiy, ripreso da Sputnik. A dicembre 2014, la Banca Centrale ha aumentato nettamente i tassi chiave portandoli al 17 per cento a causa della necessità di limitare i rischi crescenti svalutazione e inflazione. Durante tutto il 2015, la banca ha abbassato i tassi di riferimento, infine, fissandoli al 11 per cento ad Agosto.

Il 29 gennaio, la Banca di Russia ha mantenuto i tassi di interesse al 11 per cento e il ministro dello Sviluppo Economico russo, Alexei Ulyukayev, ha annunciato il 1 febbraio che il tasso chiave potrebbe essere abbassato nel corso dell’anno.