RUSSIA. Dopo Parigi, ISIS colpisce Khabarovsk 

119

A distanza di poche ore dall’attentato sugli Champs Elysees a Parigi, ISIS ha attaccato con una modalità simile il servizio federale di sicurezza russo il FSB. Si è parlato inizialmente di un morto e un ferito nell’attacco di un uomo armato nella sede del FSB a Khabarovsk. Successivamente il bilancio è salito a tre persone morte, tra cui l’assalitore, e una ferita. Questo il bilancio della sparatoria nell’edificio del FSB a Khabarovsk, capoluogo del Distretto Federale dell’Estremo Oriente russo, avvenuto alle ore 17:02 ora locale del 21 aprile.

Una serie di take A’maq riportano l’accaduto in diverse lingue, come in arabo, francese e russo; i take A’Maq sono usciti nell’arco di pochissimo tempo: tra le 20:28 e le 20:42, ora italiana. Si tratta di un dato da tenere in considerazione perché indica la loro preparazione antecedente all’evento che chiaramente è stato pianificato in precedenza.

Stando a Ria Novosti, le autorità russe hanno negato ogni collegamento tra l’autore dell’attentato e lo Stato Islamico, nonostante le rivendicazioni.

Per le autorità russe l’autore è un residente locale, Krai Konev, classe 1999, con simpatie naziste. Queste affermazioni delle autorità russe sono state fatte precedentemente all’uscita dei take A’Maq di rivendicazione. La dinamica degli eventi vedrebbe Konev entrare nel poligono Saiga, uccidere un istruttore rubare due pistole con cui poi sarebbe entrato nella sede del FSB e avrebbe colpito altre persone, tra cui un membro del FSB, uccidendole, ferendone una terza, un traduttore di nazionalità kirghiza, e venendo poi a sua volta abbattuto dagli uomini della servizio di sicurezza.

Khabarovsk una città che è stata recentemente al centro di diverse vicende che riguardano la Corea del Nord.  È il terminale russo del flusso di lavoratori nordcoreani che vanno a lavorare nella Federazione russa; Pyongyang, infatti, invia regolarmente i suoi lavoratori direttamente da Rason a Hassan-Vladivostok-Ussuriysk/Khabarovsk.

La Russia sta inoltre rafforzando il suo confine con la Corea del Nord, trasferendo truppe e incrementando la propria presenza militare in mezzo ai timori di una guerra imminente con la Corea del Nord. Spostamenti di truppe e materiali russi sono stati filmati a Khabarovsk in direzione di Primorye. Ufficialmente, il servizio stampa militare ha affermato che si tratta di normali avvicendamenti di uomini e attrezzature dopo una serie di esercitazioni nella regione del Baikal.

Il 16 aprile, data del filmato, era il terzo giorno che venivano effettuati simili spostamenti ferroviari. Accanto ai movimenti di carri armati e attrezzature militari, sono state effettuati anche movimenti di mezzi militari attraverso le strade della stessa zona.

Redazione

DAESH MATRIX è il secondo volume dedicato al fenomeno dello Stato Islamico.

È possibile acquistare il libro su Tabook.it