Dati personali: stop alla legge russa

28

RUSSIA – Mosca. 13/12/14. L’entrata in vigore della legge sui dati personali sarà ritardata di 8 mesi. Il comitato della Duma per la politica informativa presenterà il disegno di legge in seconda lettura, dopo averlo modificato il 1 ° gennaio, per farlo entrare in vigore il 1 settembre il 2015. Fonte RBC.ru

I critici del disegno di legge hanno avvertito che se la legge entrasse in vigore così com’è il mercato russo potrebbe perdere le grandi imprese e soprattutto potrebbero esserci problemi per la trasmissione transfrontaliera dei dati. E proprio per migliorare la legge, come riportato mercoledì dal capo della commissione della Duma per la politica dell’informazione, Leonid Levin, la prossima settimana porterà al Comitato della Duma di Stato una nuova norma che va a modificare quella approvata dal Parlamento in due letture del disegno di legge, secondo il quale la legge sulla memorizzazione dei dati personali non entra in vigore il 1 gennaio 2015 ma il 1 ° settembre il 2015. Altri analisti hanno affermato che sarà difficile essere a norma per quella data. Un funzionario ha detto a RBC: «Questo è un compromesso. A quanto pare, i membri hanno ritenuto che era inaccettabile che i dati sui russi continuassero a essere memorizzati all’estero durante il 2015, ma nel corso della discussione con i rappresentanti del mondo dell’industria è giunta alla conclusione che entro il 1 gennaio 2015 le Società non riuscirebbero a soddisfare i requisiti, oltre a non capire molti dei meccanismi previsti dalla legge», ha detto il segretario del Consiglio della Federazione della Russia sulla società dell’informazione per lo sviluppo, Alexander Shepilov.

«Questo non è un compromesso per governare la legge e non può modificare il tempo. Le aziende non hanno il tempo di portare i loro processi in linea con la norma, e quindi questa è inapplicabile» ha detto il Mediatore Internet, Dmitry Marinichev. Tra i nodi da sciogliere il chiarimento del “concetto di dati personali”. Secondo le imprese memorizzare i dati personali via web dei russi in Russia richiede tempo almeno fino al 2016. I critici sostengono che la formulazione vaga della legge e l’urgenza della sua adozione hanno complicato l’attuazione. L’associazione russa per comunicazioni elettroniche (RAEC) ha notato che a causa delle nuove regole possono sfuggire al mercato russo un certo numero di grandi imprese, e ancora ci potrebbero essere difficoltà o completa cessazione della trasmissione transfrontaliera di dati.

Nel mese di ottobre 2014 è stato riferito che l’Associazione delle società di vendita al dettaglio (ACORT), l’Associazione del commercio su Internet (Akita) e l’Associazione di Informatica e Information Technology (RATEK) ha preparato un appello al presidente russo Vladimir Putin. Nel quale si è sottolineato che la legge sulla conservazione dei dati personali, colpisce le attività di quasi tutte le società russe e straniere, e quindi la sua entrata in vigore con procedura d’urgenza è inaccettabile. Molte aziende dovranno sospendere la loro attività perché non in grado di rispettare i tempi imposti dalla legge. Il progetto di legge sui dati personali colpisce molti tipi di imprese. Si può creare difficoltà per computer di grandi dimensioni, le compagnie di assicurazione e di trasporto aereo, i rivenditori, i servizi di comunicazione internazionale, l’inoltro della posta, la prenotazione di hotel, come booking.com, spiegato in precedenza RBC nel mondo degli affari. Conservare tutti i dati di queste aziende in Russia è impossibile, secondo il RATEK. “Sarebbe un disastro per l’economia, perché ora tutti i tipi di attività in un modo o in un altro dei dati personali negozio, non sono spesso in Russia, e inviarli all’estero. Prezzo per il russo sarà incomparabilmente superiore a tali rischi, che gli autori dicono la legge. I fatti di uso criminale dei dati personali, non ci osservano. La soluzione, che ha colpito tutti i settori dell’economia, prendendo senza discussioni con l’azienda, “- ha detto RBC Direttore delle relazioni pubbliche RATEK Anton Guskov.