Primi bilanci delle missioni russe anti Daash

7

RUSSIA – Mosca 10/10/2015. I jet russi hanno effettuato oltre 67 sortite contro gli obiettivi degli Stati islamici in Siria nelle ultime 24 ore.

Fornisce il dato il comandante dell’aeronautica russa, generale Igor Makushev in conferenza stampa a Mosca il 9 ottobre, ripresa da Sputnik. Il gruppo aereo russo impiegato in Siria ha colpito un totale di 60 obiettivi Daash.
«Nelle ultime 24 ore, gli aerei da combattimento russi hanno effettuato 67 missioni. I Sukhoi Su-34 e Su-24Sm hanno distrutto 60 obiettivi terroristici», ha detto Makushev; inoltre, gli attacchi aerei russi hanno distrutto 17 campi di addestramento, sei depositi di munizioni, sei centri di controllo e hub di comunicazione, costringendo Daash a cambiare tattica, ha aggiunto Makushev.
Secondo il ministero della Difesa russo, dall’inizio della campagna aerea gli aerei russi hanno effettuato circa 140 attacchi contro le posizioni del Califfato, tra cui centri di comando, campi di addestramento e depositi di munizioni mentre le navi da guerra russe dal Mar Caspio hanno lanciato 26 missili da crociera contro obiettivi Daash il 7 ottobre.