Putin crea il Ministero della Crimea

50

 

RUSSIA – Mosca 31/03/2014. Vladimir Putin ha firmato il decreto per l’istituzione del Ministero della Crimea e ne ha nominato il vertice: Oleg Saveliev.

Lo riporta l’Itar Tass che riprende il servizio stampa del Cremlino. Il nuovo ministero ha lo scopo «di migliorare l’efficacia degli organi esecutivi federali per integrare nella Federazione Russa la Repubblica di Crimea e la città di Sebastopoli nei settori economico, finanziario, del credito e giuridico».
In conformità con il decreto, il nuovo ministero attuerà programmi statali per lo sviluppo della Crimea, il coordinamento dell’attuazione di questi programmi, il controllo degli organi statale della Repubblica di Crimea e di Sebastopoli, trasferiti loro in conformità con la legislazione russa.
Putin ha ordinato la modifica della struttura degli organi esecutivi federali inserendovi il nuovo ministero

 

Il presidente russo ha ordinato al governo di approvare i regolamenti relativi al Ministero per la Crimea, il decreto, firmato il 31 marzo, è subito entrato in vigore.

 

Oleg Savelyev (nella foto), classe 1965, nato era vice Ministro allo sviluppo economico.
Tra i problemi c he dovrà affrontare il nuovo ministero vi è quello abitativo. Come riporta la Rossiskaya Gazeta, il problema potrebbe essere risolto con il programma statale di edilizia popolare, come ha detto il primo ministro Dmitry Medvedev nel corso della riunione di governo tenuta a Simferopoli.

 

«Per noi è fondamentale che ogni abitante della penisola si sentiva al sicuro e cercheremo di risolvere il problema abitativo» ha detto il capo del governo. IL programma di edilizia popolare «riguarda anche Crimea e Sebastopoli in cui la vasta maggioranza delle famiglie russe non può permettersi di acquistare abitazioni. Appartamenti e case di “classe economica” potrebbero rivelarsi una buona soluzione» ha affermato il premier russo.