RUSSIA. Cosmonauti e Taikonauti insieme sulla Luna

129

Russia e Cina stanno discutendo a livello di gruppo di lavoro la possibilità di creare una base lunare comune, secondo una fonte dell’industria spaziale e dei razzi, ripresa da Sputnik.

«Gli sforzi di coordinamento per la creazione di una base lunare sono una delle sfere di cooperazione considerate. Russia e Cina stanno discutendo vari formati di tale cooperazione: la creazione di una base comune o di due basi vicine. Il livello di integrazione come parte di questi approcci è oggetto di ulteriori discussioni», riporta Sputnik.

Nel 2019, la Russian State Space Corporation – Roscosmos e la China National Space Administration, Cnsa, hanno firmato un accordo per creare un centro di ricerca comune per esplorare la Luna e lo spazio profondo.

Le due agenzie spaziali hanno anche firmato un accordo per coordinare la missione orbitale russa Luna Resurs-1 – Luna-26 – e la missione cinese per l’esplorazione della regione polare della Luna, Chang’e-7.

Secondo Roscosmos, gli accordi prevedono anche esperimenti spaziali congiunti e permettono a Russia e Cina di installare attrezzature scientifiche sulle rispettive missioni lunari.

Inoltre, Mosca e Pechino stavano discutendo la possibilità di utilizzare l’orbiter lunare russo Luna-26 per le stazioni di atterraggio lunare cinesi. Il direttore di Roscosmos, Dmitry Rogozin, ha detto prima che la navicella Luna-26 volerà sulla Luna nel 2024 per mappare e studiare a distanza la sua superficie. I dati ottenuti contribuiranno a determinare la composizione della superficie lunare.

La missione Chang’e-4 della Cina sta già operando sul lato opposto della Luna. Pechino ha anche in programma di portare campioni di suolo lunare alla Terra su Chang’e-5 e Chang’e-6 e poi iniziare i preparativi per un volo con equipaggio e la costruzione della prima stazione lunare. Chang’e-7 condurrà uno studio generale del polo sud della Luna, compreso il terreno e le forme di terra, mentre Chang’e-8 dovrebbe testare diverse tecnologie chiave sulla superficie lunare.

Cnsa ha anche annunciato l’intenzione di costruire una stazione di ricerca sul polo sud della Luna e di effettuare una missione con equipaggio lunare entro i prossimi 10 anni.

Maddalena Ingroia