Russia e Cina preoccupate per il THAAD

13

CINA – Pechino 30/04/2016. I ministri degli esteri di Russia e Cina il 29 aprile hanno espresso preoccupazione per la possibile realizzazione da parte degli Usa di un avanzato scudo missilistico a difesa della Corea del Sud.

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov e il ministro degli Esteri cinese Wang Yi hanno chiesto una rapida ripresa dei colloqui da lungo tempo in stallo sul programma di armamento nucleare della Corea del Nord, riporta Yonhap. Russia e Cina da tempo si sono opposte al possibile dispiegamento dello scudo missilistico americano Thaad (Terminal High Altitude Area Defense), in Corea del Sud; seul e Washington da canto loro hanno ripetutamente assicurato che il sistema missilistico mira solo a difendere la Corea del Sud contro le minacce nucleari e missilistiche di Pyongyang. Lavrov, riporta Kbs, ha detto che lui e Wang hanno discusso della questione nucleare nordcoreana e, in particolare, di quanto le tensioni stiano aumentando da quando il Nord ha condotto il suo ultimo test nucleare. I due ministri hanno anche condiviso l’opinione che gli Stati Uniti non deve proseguire nel dispiegamento del sistema Thaad nella penisola coreana, con il pretesto di gestire le provocazioni di Pyongyang, perché una simile mossa potrebbe ulteriormente aggravare i problemi di sicurezza nella regione. Wang, inoltre, ha aggiunto che gli Stati Uniti devono prendere in considerazione quello che lui stesso ha definito «preoccupazioni ragionevoli» dei paesi vicini.