Sagittari russi per l’esercito egiziano

12

RUSSIA – Mosca 03/08/2015. Le forze speciali egiziane intendono acquisire il sistema di intelligence russo Strelets (Sagittario).

Ne da notizia il servizio stampa del Distretto Militare Centrale russo il 2 agosto, ripreso dall’agenzia Sputnik. Una delegazione militare egiziana ha partecipato ad una sessione addestrati anti-terrorismo per le truppe del distretto, che ha coinvolto 1.200 soldati e 400 unità militari. «Abbiamo guardato il sistema Strelets in funzione (…) Lo abbiamo apprezzato e ci piacerebbe averlo a disposizione per le nostre forze», ha commentato, il capo della delegazione egiziana non identificato da Sputnik. Lo Strelets trasmette immediatamente le coordinate del nemico al comandante dell’unità di fanteria e dell’artiglieria, aumentamdo notevolmente la precisione di tiro, rimuovendo il fattore umano. Il raggio è poco più di un chilometro, ma gli Strelets possono «anche funzionare come un ripetitore. Pertanto, diversi dispositivi formano una rete, che aumenta notevolmente la gamma delle loro azioni. Strelets non solo trasmette la posizione del nemico, ma permette anche al comandante di monitorare il movimento degli stessi soldati. In caso di ferimento, l’operatore può inviare un segnale al comandante, che decide di evacuarlo», si legge nella descrizione presente su rostechonologiesblog.