Nuovo drone stealth per l’Usaf

68

STATI UNITI D’AMERICA – Washington 10/1272013. Un grande aereo senza pilota, un nuovo drone sviluppato dalla Northrop Grumman, sarebbe stato testato dall’Usaf sui cieli asiatici.

Il nuovo mezzo combinerebbe efficienza stealth e grande aerodinamica. Il velivolo, ed il sistema ad esso associato sarebbe stato progettato per missioni di intelligence, sorveglianza e ricognizione (Isr), la sua produzione per l’Usaf e la sua operatività dovrebbero essere conseguite entro il 2015.

Il progetto Rq-180 è finanziato, rivela Aviation Week, dal bilancio classificato dell’Air Force ed assegnato alla Northrop Grumman dopo una gara d’appalto cui hanno partecipato anche Boeing e Lockheed Martin. Né l’Air Force né Northrop Grumman possono parlare del velivolo, riporta il settimanale statunitense, da qui il condizionale. L’Rq-180 trasporta sensori a radiofrequenza attiva, matrice a scansione elettronica (Aesa), radar e misure di sorveglianza elettronica passive, secondo fonti della Difesa Usa. Potrebbe anche essere in grado di condurre missioni di attacco elettronico.

L’ Rq-180 eclisserebbe il più piccolo, meno stealth e a più breve raggio Rq-170 Sentinel; il nuovo Uav sarà controllato congiuntamente dall’Air Force e della Cia, come già accaduto con il Sentinel; non è chiaro se il nuovo Uav possa essere in grado di condurre missioni di attacco. È simile per dimensioni e resistenza al Global Hawk, drone che può restare in volo per 24 ore di seguito.

Una caratteristica chiave del design di Rq-180 è un miglioramento del suo aspetto per renderlo invisibile ai radar; la sua forma ad aquilone segue il design tipo della Northrop già usato per l’X-47b, con un corpo centrale “affusolato” e sottili lunghe ali.