Mosca testa nuovo combustibile nucleare

97

RUSSIA – Mosca 07/10/2014. Gli esperti nucleari russi stanno testando un nuovo combustibile nucleare, che potrebbe diventare una porta per le tecnologie nucleari di nuova generazione.

Lo ha annunciato l’istituto di ricerca governativo Nikiet il 7 ottobre. Per Evgeny Adamov, responsabile scientifico di Nikiet, «il primo chilogrammo di combustibile denso è stato elaborato utilizzando un metodo pirochimico», ha detto Adamov, alla conferenza internazionale Innovative Projects And Nuclear Energy Technology. 

«Siamo ansiosi di vedere i risultati dell’esperimento» ha aggiunto Adamov, notando che 140 barre di combustibile denso saranno testate prossimamente. Il nuovo combustibile nucleare è stato sviluppato nell’ambito di un progetto chiamato, “Proryv”, ideata dalla corporation nucleare russa Rosatom al Siberian Chemical Combine di Seversk, nella regione russa di Tomsk.

Il progetto prevede la realizzazione di un complesso pilota, completo di reattore nucleare sperimentale Brest-300 raffreddato a piombo e di un impianto di produzione di combustibile di nitruro denso di uranio-plutonio. Rosatom ha in programma di mettere il reattore Brest-300 in funzione entro il 2020.