Romania e Francia vicine sui Rom

53

ROMANIA – Bucharest 13/7/13. Il primo ministro francese Jean-Marc Ayrault ha detto, durante una visita in Romania l’undici luglio che la Francia e la Romania riusciranno a trovare una soluzione europea per la questione dei rom.

Ayrault ha assicurato le autorità rumene del sostegno della Francia ed europeo alla questione.

Il premier rumeno Victor Ponta ha detto che l’integrazione della minoranza rom è «una sfida importante» per il suo paese, sottolineando che la Romania si assume tutte le responsabilità che le incombono in questo senso.

«Siamo fermamente convinti che investimenti nell’istruzione, nella creazione di posti di lavoro, nelle migliori condizioni di vita qui, in Romania per i rappresentanti della minoranza rom potranno avere risultati a lungo termine» ha detto.

Ponta ha aggiunto c’è stata un eccellente cooperazione tra romeni e polizia francese sulla lotta contro gli atti illegali, mentre Ayrault ha sottolineato che la cooperazione di polizia e giudici tra i due paesi è stata potenziata per eliminare anelli di big-criminalità.

Nel 2012, secondo le statistiche ufficiali, più di 12.000 cittadini della Romania e della Bulgaria, quasi tutti rom, sono stati espulsi dalla Francia, con un incremento del 18,4 per cento rispetto all’anno precedente.