Londra rilascia tre presunti foreign fighters

62

REGNO UNITO – Londra 16/03/2015. La polizia di Londra ha rilasciato il 16 marzo tre adolescenti britannici recentemente arrestati dalle autorità turche dopo un presunto tentativo di attraversare in Siria per unirsi allo Stato Islamico.

«Tre uomini arrestati con l’accusa di star preparando atti terroristici dagli agenti del Comando antiterrorismo della polizia metropolitana sono state rilasciati» rilegge in un comunicato di Scotland Yard. La polizia turca aveva arrestato i tre ragazzi, due di 17 anni e uno di 19, provenienti dalla zona nord-ovest di Londra, all’aeroporto di Istanbul Sabiha Gokcen il 14 marzo. Il trio, rimpatriato, dovrà presentarsi a Londra presso la centrale di polizia all’inizio di maggio «in attesa di ulteriori indagini». Si pensa che i tre ragazzi siano arrivati in Istanbul dalla Spagna. La polizia britannica aveva allertato le autorità turche per intercettare i tre, impedendo loro il viaggio verso la Siria. I servizi segreti turchi li hanno identificati come Gafur H., Muhammed N. e Muhammad Abdullah. La cooperazione tra la polizia turca e quella del Regno Unito si è intensificata dopo che tre ragazze inglesi Shamima Begum, 15, Amira Abase, 15, e Kadiza Sultana, 16, sono scomparse dall’East London all’inizio di febbraio e sarebbero arrivate in Turchia per andare in Siria. Secondo i dati forniti dalla polizia turca, da gennaio 2015, la Turchia ha arrestato più di 1.100 stranieri diretti verso la Siria, rispedendoli verso i loro paesi d’origine.