Sbloccati gli aiuti inglesi al Ruanda

85

Il Regno Unito ricomincerà ad aiutare parzialmente il Ruanda, due mesi dopo la scoperta dell’aiuto fornito dal Paese ai ribelli della Repubblica democratica del Congo.

La Gran Bretagna intende fornire immediatamente metà degli aiuti, circa 8 milioni di sterline (21 milioni di dollari o 10 milioni di euro) e di riprogrammare i restanti 8.

Nel luglio 2012, Londra assieme alle cancellerie di Usa, Paesi Bassi e Germania aveva bloccato gli aiuti dopo che un rapporto dell’Onu aveva accusato ufficiali ruandesi di sostenere i ribelli dell’M23 nella confinante repubblica congolese. La ripresa degli aiuti nasce dagli o sforzi compiuti dal governo ruandese nel sostenere i tentativi internazionali di riportare la pace nell’area.