Regno Unito: alcuni medici praticano mutilazioni genitali su bambine

37

Rivelazioni shock al Sunday Times da parte di un dentista e di un medico che avrebbero confessato ai giornalisti di aver praticato mutilazioni genitali su bambine.

Secondo l’ente benefico Forward, nel Regno Unito, almeno 10.000 donne hanno subito mutilazioni genitali. Alcuni medici, nonostante la pena di 14 anni per chi effettua queste “pratiche”, si offrono per effettuare gli interventi su bambine di età inferiore ai 10 dietro lauto compenso. La “pratica” è diffusa in tutta l’Africa e in alcune parti del Medio Oriente, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità. La procedura implica la rimozione chirurgica dei genitali esterni e, in alcuni casi, la cucitura dell’apertura vaginale, nel tentativo di ridurre il desiderio sessuale femminile. Le vittime, che possono avere un’età compresa dalla neonata all’adolescente, possono avere danni permanenti. L’indagine del Sunday Times è partita da una segnalazione ed è cominciata dal chiedere informazioni a un medico di famiglia il quale, per la pratica, ha raccomandato un dentista che conosceva. Il dentista in questione ha detto al giornalista che era disposto a circoncidere due ragazze di età compresa tra 10 e 13. Un altro medico ha detto a un giornalista che avrebbe circonciso una bambina di 10anni per £ 750 ($ 1208). Nessuna delle 43 forze di polizia in tutta l’Inghilterra e del Galles non ha mai condannato una persona per questo tipo di reato nonostante le 166 segnalazioni di MGF dal 2008.