Ribelli Ugandesi uccidono in RDC

53

RDC – Goma. 07/12/14. Quattordici persone sono state uccise con coltelli nella notte tra sabato e domenica in territorio Beni nella parte orientale della Repubblica Democratica del Congo (RDC), fonte autorità locali riportate da Jeune Afrique.

Questa nuova tornata di omicidi sono da attribuire ai ribelli ugandesi delle Forze Democratiche Alleate (ADF) presenti nella città di Oicha nel nord della provincia del Nord Kivu, secondo il sindaco della città de di un portavoce militare.
Dal mese di ottobre, più di 200 persone sono state uccise in una serie di omicidi con coltelli, nella città di Beni e dei suoi dintorni.
«Gli aggressori sono venuti di notte. Hanno ucciso 14 persone con machete e assi», ha detto all’agenzia di stampa AFP Jean-Baptiste Kamabu, capo della città Oicha raggiunto per telefono da Goma, la capitale della provincia del Nord Kivu. Inoltre, due persone sono rimaste ferite e altri due rapiti, ha aggiunto.
L’attacco è avvenuto nel distretto di Ahili alla periferia nord-est Oicha, a dieci chilometri dal centro. Colonnello Célestin Ngeleka, portavoce dell’operazione Sokola 1 offensiva militare contro i gruppi armati nel nord del Nord Kivu, ha confermato i 14 morti, affermando che potrebbero essere di più. I soldati, ha detto, non hanno finito ispezionare i locali e potrebbero ancora «scoprire altri corpi».