RDC. Katumbi lascia la maggioranza

7

REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO – Kinshasa 03/10/2015. L’ex governatore del Katanga, nel sud della Repubblica Democratica del Congo, Mosè Katumbi, il 2 ottobre ha chiesto la formazione di un “fronte repubblicano” senza annunciare la sua adesione alla coalizione di opposizione G7.

Il 29 settembre scorso, Katumbi (nella foto) aveva annunciato la sua uscita dal partito di governo, il partito Popolare per la Ricostruzione e la Democrazia (Pprd). Katumbi non vuole creare un nuovo partito e non vuole essere la guida del G7, coalizione di opposizione formata da piccoli gruppi recentemente usciti dalla maggioranza alle presidenziali. L’ex governatore del Katanga ha rilasciato una intervista a Rfi il 2 ottobre, in cui ha spiegato i motivi della sua decisione. Nonostante la nuova coalizione veda bene una figura di spicco lasciare il Pprd, Katumbi ha detto che favorirà e starà con tutti, Pprd e G7: «Io sarò con tutti, sia che si tratti della maggioranza presidenziale, l’opposizione, il G7 e la società civile. Sarò al loro fianco in modo che possiamo riconquistare la libertà di espressione, i diritti umani, e rafforzare questa giovane democrazia. Faccio appello a tutte le forze», per la formazione di un “fronte repubblicano”.
A 14 mesi dalle presidenziali, Katumbi ha detto di non essere d’accordo con la maggioranza sull’organizzazione del calendario elettorale che può solo portare ad un rinvio della data prevista, 27 novembre 2016; affermando anche che si tratta di una manovra preparata molto tempo fa.