QATAR. I pericoli dell’asse Ankara-Doha

109

L’ascesa e il consolidamento dell’alleanza turco-qatariana rappresenta “una minaccia crescente” per gli interessi degli Stati Uniti e del Medio Oriente, ha detto il think tank statunitense Fdd, Foundation for Defence of Democracies, in uno studio uscito il 12 dicembre.

I governi del Qatar e della Turchia lavorano insieme per «proteggere i finanziatori del terrorismo, promuovere l’ideologia dell’odio e sostenere gruppi estremisti violenti» in tutto il Medio Oriente e portando all’instabilità l’intera regione. Documentando anni di cooperazione tra i due paesi, il rapporto evidenzia l’aumento delle relazioni turco-qatariane che è cresciuto dal 2002.

Fdd sostiene che il rapporto «valuta le loro prospettive islamiste condivise e il sostegno congiunto ai gruppi estremisti regionali, così come la cooperazione militare-militare, gli aiuti economici e gli accordi commerciali e di investimento». Brothers in Arms: The Consolidation of the Turkey-Qatar Axis si afferma che «Washington non è riuscita a chiedere i conti con questi due paesi nel corso degli anni. «I leader turchi e del Qatar sono diventati i principali mecenati di vari movimenti islamisti in tutto il mondo, alimentando odio e pregiudizi contro l’Occidente, e minando gli sforzi per rafforzare il laicismo e i diritti delle minoranze in Medio Oriente (…) È tempo che gli Stati Uniti e i suoi alleati transatlantici si oppongano a questa alleanza e alla sua ideologia settaria», ha detto Erdemir, un ex membro del parlamento turco, ripreso da Arab News. 

La Turchia e il Qatar hanno formato una «duratura amicizia per i tempi bui (…) Pur ospitando importanti basi militari americane all’estero, Ankara e Doha lavorano insieme in un modo che danneggia solo Washington e i suoi interessi regionali”, ha detto Koduvayur.

«Per troppo tempo, non abbiamo ritenuto questi paesi sufficientemente responsabili del ruolo importante che svolgono nel finanziare Hamas, nel diffondere ideologie estremiste e nel sostenere tutta una serie di gruppi violenti in Siria, Libia e Iraq. Questo comportamento non farà altro che aumentare quanto più questa partnership sarà consolidata».

Il Fdd afferma che l’alleanza turco-quatariana «non solo è diventata sempre più complicata, ma anche sempre più minacciosa per i valori e gli interessi fondamentali americani». Il rapporto raccomanda che Washington dovrebbe usare “incentivi e disincentivi” per fare pressione su Turchia e Qatar. 

Maddalena Ingrao