QATAR. Cresce la cooperazione con Mosca

49

Ali bin Ahmed Al Kuwari, ministro del Commercio e dell’Industria del Qatar, come copresidente della quarta sessione del Comitato misto russo-qatarino per la cooperazione economica, commerciale e tecnica tenutasi il 20 novembre a Mosca, con Alexander Novak, ministro dell’energia della Federazione russa, ha osservato che le strette relazioni tra lo Stato del Qatar e la Repubblica federale di Russia sono state approfondite dopo la visita dello sceicco Tamim bin Hamad Al Thani a Mosca. Gli accordi bilaterali e MoU firmati dai due paesi, in coincidenza con la sua visita, hanno riguardato diversi settori tra cui industria, commercio, investimenti, economia, energia, infrastrutture e altri settori. Gli accordi includono la creazione di un centro di ricerca di Rosneft International, presso il Qatar Science and Technology Park.

The Peninsula riporta che sulla cooperazione commerciale tra i due paesi, il ministro Al Kuwari ha detto che i dati attuali danno fiducia nel fatto che la cooperazione tra Qatar e Russia abbia un futuro promettente. Il volume degli scambi commerciali tra lo Stato del Qatar e la Russia è cresciuto del 243,7 per cento per raggiungere circa 1,06 miliardi di rial nel 2018 rispetto ai 307,6 milioni del 2017. Per quanto riguarda gli investimenti russi in Qatar, ha sottolineato che ci sono circa 50 società russe del Qatar con investimenti congiunti e una società con capitale russo al 100% in Qatar. Queste società operano in diversi settori economici. C’è abbastanza spazio per ulteriori partenariati a livello congiunto tra i due paesi, sia nel settore pubblico che in quello privato.

Il Qatar attribuisce grande importanza al sostegno alle economie dei suoi vari partner strategici in tutto il mondo, in particolare la Federazione russa. Il Qatar ha cercato di diversificare i propri investimenti in Russia in settori strategici. Gli organismi di investimento di entrambi i paesi sono in un dibattito in corso per individuare nuovi progetti promettenti per beneficiare le economie dei due paesi e servire interessi comuni.

Graziella Giangiulio