Putin benedice Kadyrov

62

RUSSIA – Mosca 26/03/2016. Il presidente Vladimir Putin il 25 marzo ha “approvato” Ramzan Kadyrov, a presidente della Cecenia.

Putin ha però ricordato al presidente ceceno che la legge russa deve essere applicata rigorosamente. Kadyrov ha prestato spesso troppo poca attenzione alle norme russe e agli avvisi di Putin. Anche se il trentanovenne Kadyrov ha giurato fedeltà a Putin, il suo spazio all’interno della Cecenia prevede di un “codice di virtù” rigorosamente islamico per le donne e con l’uso di metodi contro i “ribelli” che i gruppi per diritti umani considerano violazioni dei diritti umani. Kadyrov, che governa la Cecenia dal 2007, ha assicurato il rispetto del sistema russo. Il suo attuale mandato scade il mese prossimo e Putin ha firmato un decreto di nomina a presidente ad interim fino alle elezioni regionali di settembre quando, ha detto il presidente russo, spera che gli elettori avrebbero riconosciuto la presidenza di Kadyrov. Nelle precedenti elezioni in Cecenia degli ultimi anni, i candidati approvati dal Cremlino hanno vinto con enormi margini. Da quando è stato formalmente nominato da Putin nel 2007, Kadyrov ha supervisionato la ricostruzione di Grozny e del paese devastato. Grandi manifestazioni sono state organizzate in Cecenia a suo sostegno, lo stesso Kadyrov si era anche scagliato contro l’opposizione liberale russa chiamandole «nemica del popolo» e degna di essere processata per sabotaggio.