Prosegue il viaggio del gruppo navale Kuznetsov

72

di Luigi Medici  REGNO UNITO – Londra 21/10/2016. La portaerei russa Admiral Kuznetsov e la sua task force prosegue la sua navigazione verso sud in direzione Siria. La flotta russa è partita dalla base di Severomorsk, passata dal Mar di Norvegia e ora verso la Gran Bretagna, riporta la Bbc.

Non è ancora chiaro se la flotta passerà le isole britanniche attraverso il Canale della Manica o passando a ovest dell’Irlanda.
Il segretario alla Difesa britannico Michael Fallon ha detto che le navi saranno seguite passo passo.

In precedenza la Nato ha accusato la Russia di aver effettuato manovre militari provocatorie, nella regione del Baltico: aerei da guerra russi hanno intensificato le loro pattuglie nelle vicinanze dello spazio aereo dei paesi della Nato e sono stati più volte intercettati.
Il ministero della Difesa del Regno Unito ha fatto sapere che il suo cacciatorpediniere Duncan era partito da Portsmouth per unirsi al Richmond: le due navi dovranno scortare il gruppo navale russo che si muove verso sud.

Inoltre, un altro cacciatorpediniere inglese, il Dragon, sta seguendo due corvette russe che viaggiavano verso nord in direzione del Regno Unito dal Portogallo. Stando ai media russi, quella che si sta muovendo la Siria è la task force navale russa più potente in movimento nel nord Europa dal 2014: l’Admiral Kuznetsov è l’unica portaerei della marina russa, può trasportare più di 50 velivoli e dei suoi sistemi d’arma includono missili da crociera anti-nave Granit.

Ad accompagnare la portaerei ci sono l’incrociatore nucleare Pietro il Grande, due grandi navi anti-sommergibile, il Severomorsk e la Vice-Ammiraglio Kulakov, più quattro navi di supporto. La Tv militare russa, Tv Zedza ha detto che un gruppo di sottomarini accompagnerà la flotta provenendo dall’Atlantico. Il gruppo della Kuznetsov rafforzerà la presenza navale russa al largo della costa siriana, dove sono già presenti 10 navi.