La Stradale di Daesh

50

IRAQ-Anbar. 04/12/15. Arriva la polizia dello Stato Islamico ad Anbar. A dirlo, via social è lo Stato Islamico stesso, che ha postato un servizio della polizia stradale al lavoro nelle città del governatorato di Anbar.

Si vedono uomini in divisa controllare documenti, comminare multe, gestire il traffico, perquisire auto. E ancora radio per parlare con le pattuglie sparse in città. Nonostante i dati diramati dalle agenzie di sicurezza di tutto il mondo, e cioè che ISIS stia perdendo terreno, il 25% dall’inizio dei bombardamenti, l’immagine che Daesh da di se stesso è quello di uno “stato funzionante” e la polizia è una funzione dello stato. La propaganda dunque passa anche dalla percezione della volontà di essere considerati uno stato a tutti gli effetti. E lo stato garantisce la sicurezza dei cittadini.