Pokemon Go a Fukushima

10

GIAPPONE – Tokyo 11/08/2016.Tre prefetture a nord-ovest del Giappone, che sono state le più gravemente colpite dallo tsunami e dal terremoto del 2011 hanno presentato il 10 agosto un progetto agli sviluppatori di Pokémon Go per attirare più turisti.

Le amministrazioni locali di Iwate, Miyagi e Fukushima vorrebbero cavalcare l’onda di Pokémon Go assegnando zone esclusive per le attività connesse al gioco come un incentivo per i giocatori di Pokémon a visitare le regioni, che ancora soffrono i postumi delle calamità naturali del 2011, riporta Kyodo. Pokémon Go, che è stato scaricato da più di 75 milioni di persone in 35 paesi, ha fatto il suo debutto mondiale il 6 luglio ed è stato lanciato in Giappone il 22 luglio, godendo di un notevole successo.
I governatori delle tre prefetture hanno contattato lo sviluppatore del gioco, la statunitense Niantic Inc., per creare punti di interesse per i giocatori nelle loro regioni. Anche la prefettura di Kumamoto, che nel mese di aprile è stata scossa da una serie di forti terremoti che hanno fatto significativi danni materiali e hanno causato l’evacuazione di più di 120mila persone, ha aderito all’iniziativa. In queste quattro prefetture, gli appassionati di Pokémon Go possono trovare “Pokémonstops”, dove si possono acquistare diversi oggetti necessari per avanzare nel gioco, e “palestre” in cui i giocatori possono incontrare altri utenti.