Perù. Ultimatum alla Pluspetrol

59

PERU’ — Lima 15/02/2015. Il ministro per le Miniere e l’Energia peruviano, Eleodoro Mayorga,ha annunciato che la compagnia energetica argentina Pluspetrol si ritirerà da un progetto di estrazione di gas naturale nella città di Pichanqui, nella regione di Junin, dopo le proteste che hanno fatto una decina di morti e feriti.

Mayorga ha detto che chiederà avrebbe chiesto a Pluspetrol di lasciare la zona entro tre giorni, come il Fronte di Difesa Ambientale locale aveva chiesto. Mayorga, accompagnato dal ministro della Giustizia Daniel Figallo, ha poi confermato in un’intervista alla televisione di stato TVPeru che la società argentina si ritirerà dalla zona. Pluspetrol, da parte sua, aveva espresso sorpresa per le proteste e aveva aggiunto di star solo conducendo lavori di esplorazione e di non aver causato danni all’ambiente nelle province di Oxapampa, Satipo o Chanchamayo, dove si trova Pichanqui. L’azienda ha poi detto che ha iniziato ad operare in quella zona marzo 2014 e ha già completato il 90 per cento del suo programma di esplorazione previsto, che doveva concludersi entro un mese.