Più intelligence per l’esercito di Teheran

55

di Maddalena Ingrao IRAN – Teheran 23711/2016. L’ayatollah Ali Khamenei ha chiesto all’esercito di rafforzare l’intelligence. Khamenei si aspetta che l’esercito dell’Iran migliori le sue capacità di raccolta d’informazioni sui piani del nemico.

Secondo l’agenzia Tasnim, il generale di brigata Mohammad Shirazi, capo degli affari militari di Khamenei, ha detto che l’ayatollah nel suo recente decreto di nomina del nuovo comandante dell’esercito iraniano, ha sollecitato la preparazione di unità di intelligence dell’esercito. L’esercito iraniano si sta già muovendo in tal senso prendendo misure adeguate sulla raccolta di informazioni d’intelligence, anche su paesi stranieri.

Il leader supremo si aspetta che l’esercito raccolga informazioni sui piani del nemico e prepari le sue unità per contrastarle, prosegue l’agenzia. Come Comandante in capo delle forze armate e leader supremo, Khamenei ha sostituito due alti comandanti dell’esercito, nominando il generale di brigata Ahmad Reza Pourdastan alla carica di Vice Comandante Generale dell’Esercito e il generale di brigata Kiumars Heydari a comandante delle forze di terra dell’esercito.