PIL brasiliano in contrazione

57

BRASILE – San Paolo 01/04/2015. Secondo un gruppo di analisti brasiliani l’economia del Brasile dovrebbe contrarsi dell’1 per cento nel 2015.

Secondo quanto detto dalla Banca Centrale brasiliana il 30 marzo, se la previsione si rivelasse precisa, sarebbe la peggiore performance del Brasile dal 1990, quando l’economia si contrasse del 4,35 per cento. Gli analisti inoltre hanno inoltre rivisto il il prodotto interno lordo del 2016 al ribasso dal 1,2 per cento al 1,05 per cento. L’economia brasiliana è cresciuta solo dello 0,10 per cento l’anno scorso, rispetto al 2013, ha detto in precedenza, l’Istituto Brasiliano di Geografia e Statistica, Ibge. La stima del Pil, fatta dagli analisti di circa 100 istituzioni finanziarie private, è stata inclusa nel Boletin Focus, settimanale della Banca Centrale. Il governo ha un obiettivo di inflazione per il 2015 del 6,5 per cento; ma gli analisti prevedono che il tasso di inflazione passi al 5,6 per cento nel 2016.